61a Assemblea Generale del VSLF a Naters VS

A porgere il benvenuto agli ospiti e ai colleghi intervenuti è stato Christian Michel, membro del comitato organizzativo della sezione di Briga. Complice una magnifica giornata primaverile, a Naters sono arrivati oltre 120 macchinisti e macchiniste e più di 30 accompagnatori.

Franz Ruppen, presidente del consiglio comunale e consigliere nazionale, ha portato i saluti del comune di Naters. Dopo aver illustrato le particolarità della regione, ha sottolineato l’importanza dell’ampliamento del secondo tubo NTFA previsto dal programma di sviluppo ferroviario 2035 per la galleria di base del Lötschberg.

A nome del presidente del sindacato GDL Claus Weselsky, che purtroppo non è potuto intervenire, Alexander Gabsch, presidente della sezione di Haltingen, ha trasmesso i più cordiali saluti da parte del GDL. Ha riferito che, a causa della mancanza di macchinisti, in Germania i trasporti vengono assicurati da bus sostitutivi e che, per lo stesso motivo, solo alla DB Cargo in media vengono soppressi 80 treni merci al giorno.

Nella sua relazione, Sven Flore, il nuovo CEO di FFS Cargo International SA, ha spiegato che per rendere più attraente la professione del macchinista in futuro si dovranno adottare dei modelli di turnazione più flessibili che si possano adeguare alle diverse fasi della vita. Non ha mancato di colpire la sua affermazione secondo cui le ferrovie ben presto non avranno più margini di manovra per quanto riguarda la ricerca di nuovo personale di locomotiva. Lo stesso dicasi anche quando afferma che, rispetto all’attuale sottodotazione di macchinisti, i bei tempi in cui vi era un’eccedenza di personale erano molto meno dispendiosi.

Nella sua presentazione, il presidente del VSLF Hubert Giger ha illustrato i temi sviluppati nel 2018 e, in particolar modo, ha trattato la questione dei processi e della digitalizzazione. Secondo Giger, i processi da soli non possono garantire un corretto funzionamento nella vita reale. “Sono unicamente dei supporti che hanno lo scopo di sostenere uno specialista, e non viceversa”. “Con l‘ETCS L2, la digitalizzazione ha già annientato almeno il 10% della capacità delle linee per miliardi di franchi. Ci sono semplicemente troppi soldi e troppi interessi in gioco da parte di singole imprese che, grazie all’avvento della digitalizzazione, intanto accumulano enormi profitti e creano delle dipendenze a lungo termine. È davvero un peccato per la nostra ferrovia”.

Qui di seguito gli ospiti che sono intervenuti:

Sindacati consociati 
Alexander GabschGDL Vorsitzender Ortsgruppe Haltingen, Bezirk Süd-West
Hermann GlöcklerGDL Vorstandsmitglied Ortsgruppe Haltingen, Bezirk Süd-West 
  
Politica 
Franz RuppenNationalrat Kanton Wallis / Gemeindepräsident Naters
Thomas MüllerNationalrat Kanton St.Gallen
  
Partner 
Angelika Eckenstein-HafferCo-Leiterin Spezialgeschäfte CAP
Diana Pasquariello SchmidCo-Leiterin Spezialgeschäfte CAP
Barbara SibillaJuristin Spezialgeschäft CAP
Philipp KunzFachanwalt  SAV Strafrecht
Markus RufRechtsanwalt
Rolf GutzwillerGeschäftsführer eduRail
Michael GutAccount Manager crossfolio GmbH
Martin GonzenbachKey Account Manager Allianz Suisse
Sven SieviRechtsanwalt, Advokaturbüro Fischer & Sievi, VHBL
Hans G. WägliPens. SBB Pressespr / Bahn-Buch Autor / Eisenbahner 
Markus BeerEisenbahn Beratung
Patrick WältyMitglied der Geschäftsleitung Feldner Druck AG
  
Stampa 
Mathias RellstabRedaktor Schweizer Eisenbahn-Revue
  
Ferrovie / Organizzazioni 
Mario WerrenDirecteur Général Lémanis S.A
Hanspeter SchenkLeiter Lokpersonal Südostbahn AG
Claudia BossertVorsitzende der Geschäftsleitung Thurbo AG
Yves MarclayPrésident-directeur général RegionAlps SA
Tommaso Di BenedettoMEV Schweiz AG Geschäftsleitung
Philipp WegmüllerVorsitzender der Geschäftsleitung railCare AG
Daniel MuffLeiter OE Personal railCare AG
Martin BrunnerVorsitzender der Geschäftsführung DB Cargo Schweiz GmbH
Peter LuginbühlLeiter Betrieb MGB
Christoph KupperBereichsleiter Bereich Bahnen und Schiffe SUST
Markus GigerBAV Sektionschef Finanzierung Schienennetz
Mirjam BütlerVizedirektorin VöV
Daniel ReinhartUnternehmensverantwortlicher SBB Finanzen ZVV
Franziska JermannLeiterin Personal BLS AG
Roger BhendLeiter Zug- und Lokpersonal BLS AG
Sven FloreCEO SBB Cargo International
Laurence Spindler-FreudenreichLeiterin HR SBB Cargo International
Manuel WyssStv. Leiter Betrieb SBB Cargo International
Eveline MürnerLeiterin HR SBB Cargo 
Christian LudiBereichsleiter Transport Nord/Süd Lokpersonal SBB Cargo
Töni HäneLeiter SBB Personenverkehr
Daria Martinoni Leiterin Region Ost SBB Personenverkehr 
Alain BarbeyRégions Ouest CFF Voyageurs
Doris MatyassyLeiterin P-HR SBB Personenverkehr
Thomas Brandt Leiter P-OP SBB Personenverkehr
Claudio PellettieriLeiter SBB P OP Zugvorbereitung
Linus LooserLeiter SBB P OP Verkehrsmanagement
Manfred HallerLeiter SBB P-OP-ZF SBB Personenverkehr
Didier SchallerLeiter Ressourcenplanung P OP ZF RP
Christophe ClerChef experts d’examen PEX CFF Voyageurs 
Isabelle BetschartSBB AG VM Leiterin Strategie & Innovation
Leopold Trovatori Leiter P OP ZF Zentralschweiz Tessin
Fabian Rippstein Leiter P OP ZF Nordwestscheiz-Wallis
Markus JordiLeiter Human Resources, Mitglied der Konzerleitung SBB AG
Sibylle HugLeiterin HR Beratung und Personalpolitik SBB AG
Stephanie Gerwe HarderLeiterin HR Personalpolitik SBB AG
Bernhard MeierKommunikation Public Affairs und Regulation

Parte interna dell’AG
In veste di prima presidente del giorno del VSLF, la parte dedicata alle questioni interne è stata condotta magistralmente da Rahel Wyss della sezione Hauenstein-Bötzberg.

Sono state trattate cinque mozioni della base operativa al VSLF:

Le mozioni 1 e 2 sono state accolte.
Le mozioni 3, 4 e 5 sono state respinte.

Con l’accoglimento della mozione 1 del nostro cassiere Rolf Siegenthal, probabilmente entro la fine dell’anno il VSLF abbasserà la quota associativa da 34.- a 30.- franchi al mese.

Se questo è possibile, è grazie al fatto che il sindacato lavora in maniera molto efficiente e il numero dei nostri membri è in costante aumento, ciò che assicura un bilancio equilibrato anche in futuro.

Riepilogo
Racendo una retrospettiva delle proposte pervenute in occasione dell’ultima AG di Basilea, si è constatato che sono state tutte debitamente evase dal comitato del VSLF.

Si è discusso in merito alla mozione che la sezione Lucerna/Gottardo ha sottoposto in occasione della 59a AG del 18 marzo 2017 a Suhr AG, ossia di prevedere un aumento salariale dal valore di base al valore massimo entro 20 anni. Il comitato ha fatto notare che è stato possibile raggiungere un accordo per i nuovi CCL di FFS / FFS Cargo, per cui lo 0,8% della massa salariale annuale è previsto espressamente per l’avanzamento salariale individuale.

Finora il problema era dovuto al fatto che i sindacati associati spesso facevano delle rivendicazioni salariali generali, motivo per cui i mezzi per l’avanzamento individuale andavano a scapito dei colleghi più giovani.

Durante il programma serale presso l’Hotel & Ristorante Touring, più di 100 colleghe e colleghi con i loro partner hanno potuto apprezzare la tipica ospitalità vallesana e la serata si è rivelata un grande successo.

VSLF no. 586, 18 marzo 2019 HG
Anita Rutz / 18.03.2019